Archivio dell'Arte Italiana

  • Allineamenti

  • Astra

  • Cassandra

  • Connessioni

  • Corpetto con foglie

  • Corpetto con ruches

Ricerca Artista per Cognome

Ricerca per Sezione
Ricerca per Regione
Ricerca per Categoria


Cerca artista: imposta uno o più parametri e fai click su
Artisti dalla A alla Z
News e Mostre dell'Arte Italiana
  • Mostra personale di Danilo Giacobbe (presto catalogato nel nostro Archivio) "L'Arte del fiammifero" inaugurazione venerdì 7 luglio 2017 ore 21.00 Villa Centanini, Stanghella (Padova).

  • Mostra personale di Roberto Testa, "Donne" inaugurazione sabato 10 giugno 2017 ore 18.00 presso Ottica Pontiggia, P.zza Vittorio Veneto 14, Erba (Como).

  • Alessandro Tognin è invitato ad esporre le sue opere all'Esposizione di Arte Moderna e Contemporanea Art Laren 09-11 giugno 2017 . attraverso una rinomata e ben nota Galleria di Madrid. La mostra è a Laren (città nel nord dell'Olanda) Art Laren festeggia la sua 22a Edizione nel Parco Centrale di Brink. è una fiera d'arte consolidata con più 30 Gallerie Internazionali che partecipano quest'anno.

  • La pittrice Caterina Loia presente ad Arte Salerno 2017 Premio Internazionale Arte Contemporanea inaugurazione 04 giugno 2017 Stazione Marittima, Palazzo Fruscione, Santa Sofia Direttore Artistico Vittorio Sgarbi, 04-11 giugno 2017 - Salerno.

  • L'artista Mariarita Valussi partecipa alla mostra d'arte contemporanea "Universi invisibili" con l'opera "Adolescente" 24 giugno-04 luglio 2017, Galleria La Pigna Ucai Roma, Palazzo Pontificio Maffe Merescotti, via della Pigna 13a, Roma.


Tutte le novità sul mondo dell'Arte
Sedi Espositive dell'Arte

Pittrice | Malfermoni Lia

Malfermoni Lia opera in Veneto nella specifica di Corrente astratta .

Per Informazioni: lia.malfermoni@gmail.com

Le opere di Malfermoni Lia

Allineamenti di Malfermoni Lia
Astra di Malfermoni Lia
Cassandra di Malfermoni Lia
Connessioni di Malfermoni Lia
Corpetto con foglie di Malfermoni Lia
Corpetto con ruches di Malfermoni Lia
Biografia
|
Critiche
|
Mostre
|
Informazioni
Lia Malfermoni vive ed opera a Vicenza.
L’artista intraprende una ricerca interiore, indaga nella natura, nel silenzio notturno di costellazioni, paesaggi ed immagini quotidiane. Realizza visioni nuove, concentrandosi sulla disgregazione della forma stende i suoi  colori su tela, su carta o su strappi di lenzuola che diventano componenti essenziali delle sue opere  d’arte. Un mondo creativo che si sviluppa attraverso diversificati linguaggi e stili.
Lia Malfermoni utilizza diversificate espressioni artistiche: dall’uso della tempera all’acrilico, dallo smalto all’acquarello, dai pastelli ai pigmenti naturali, dall’argilla al carbone d’alluminio, dall'argento all’oro. Materiali che l’artista sceglie per dare incisività, spessore ed effetti di notevole contrasto visivo alle figure ed ai soggetti che interpreta. 
Lia Malfermoni cimenta la sua creatività nella realizzazione di numerosi "libri d'artista".
Nel suo percorso artistico collabora con case editrici, compagnie teatrali, gruppi musicali, comuni, associazioni, scuole. Espone le sue opere in numerose personali e collettive di pittura e libro d'artista, in Italia e all'estero, ottenendo premi e segnalazioni importanti. Sue opere fanno parte di collezioni private italiane e straniere.

PENSIERO DELL'ARTISTA: "IMPRESCINDIBILI INCONTRI"
"I Maestri, i luoghi, gli affetti.
I materiali, la sperimentazione.
Le scoperte nelle prove costanti e continue.
Gli scambi, le letture.
Gli occhi per vedere e le mani che lavorano.
Le idee che si affacciano e si impongono.
Le serie di lavori che nascono una dall’altra, intimamente connesse, anche se possono sembrare lontane tra loro.
Tela, carta, filo. Cenere, argilla, carbone e oro. 
Colore e segno.
Questi sono gli imprescindibili incontri che ritmano il mio respiro."

Guarda il video delle opere di Lia Malfermoni

 
"Riflessi tribali" - 2015

mista su tela - cm 118,5x117

Lia Malfermoni inizia a dipingere negli anni ’70 frequentando il circolo di pittura ‘La Soffitta’ di Vicenza sotto la guida del Maestro Otello De Maria. Nell'anno 1978 consegue l'attestato di Visualizer presso il CESMA di Milano. Negli anni ’90 approfondisce i suoi studi di pittura presso la Scuola Internazionale di Grafica di Venezia con gli artisti L. Crippa, E. Finzi, A. Kramer. 
Tra l'anno 2008 e il 2009 è invitata, dalla Scuola Internazionale di Grafica di Venezia, alla partecipazione di due progetti sul libro d'artista presso la Stazione dell'Arte di Ulassai (Ogliastra), Museo d'arte contemporanea Maria Lai:
"LEGARSI A MARIA LAI" un libro in foglio di Lia Malfermoni 

Intorno agli anni 2000, presso la Scuola Internazionale di Grafica di Venezia, frequenta i corsi annuali di libro d’artista con i maestri M. Dolcetti, A. Kramer, S. White, C. Galbraith.
Lia Malfermoni studia xilografia in Germania (Böhlen), pittura (Berlino) ed installazione (Lipsia) tra il 2000 e il 2004 con A. Kramer.
Nel 2011 entra in contatto con Grazia Chiesa della Fondazione D'Ars Oscar Signorini di Milano, la quale la invita ad esporre in mostre personali e collettive. 
Nell'estate del 2012, Lia Malfermoni, partecipa ad un workshop di calligrafia con Brody Neuenschwander presso la Scuola Internazionale di Grafica di Venezia. 
Lia Malfermoni è insegnante, si specializza in educazione alla comunicazione visiva con il professore R. Pittarello. Conduce laboratori creativi per scuole e comuni, per l'Università di Padova. Collabora con case editrici, compagnie teatrali, gruppi musicali, comuni, associazioni, scuole per la realizzazione di materiali artistici.
 
"Veggente in rosso" - 2014

mista su tela - cm 73x144


"Riflessi veneziani" - 2014

tecnica mista su tela trattata - cm 54x32

___________________________________________________________________________________

LIBRO D'ARTISTA 

PENSIERO DI LIA MALFERMONI:
"Dipingere è sempre stato per me motivo di vita, spazio di crescita e di studio, possibilità di espressione, comunicazione e relazione. Mi sono avvicinata al libro d'artista affiancando questa nuova ricerca alla pittura. Il gioco con la terza dimensione, la costanza della sequenza, la possibilità di aggiungere parole e testi, la scoperta di nuovi materiali e tecniche, contribuiscono a rinvigorire di continuo il mio lavoro e la mia passione. Nutro idee, pensieri, emozioni. Affronto nuove prove, concepisco progetti e svelo invenzioni. Ricerco molteplicità ed essenze. E' il mio modo di essere presente."

Libro d'artista "Coroncina" 

1,3,5 - libro modificato - Vicenza - 2013

Il "Libro d’artista" è un manufatto librario realizzato direttamente dall’artista e seguito in ogni sua fase: dalla progettazione alla scelta del materiale. Ogni materiale che l’artista sceglie diventa qualità espressiva e comunicativa di diversificati messaggi. La caratteristica che rende unico il lavoro del "libro d’artista" è la possibilità di guardarlo, toccarlo e manipolarlo per permettere al fruitore la comprensione e la percezione del suo reale significato.   
Lia Malfermoni lavora su immagini e testo nella diversificata impaginazione dei fogli di carta, cartone e cartoncino modellati ed intagliati con forme sinuose che donano dinamismo allo sfogliare del libro. Pagine ritagliate, bucate, arricciate, scolpite nelle saponette, arricchite da finiture interessanti come pietre preziose e pagine dipinte. L'artista realizza un diario originale di messaggi interiori che accumunano particolarità emozionali con caratteristiche culturali e sociali.
Materiali che si disfano, si sgretolano assumendo nuovi ruoli per interagire con gli spazi vuoti o valorizzati dagli abbellimenti scelti dall’artista, libri che diventano manifesti rivelatori di significati profondi. Con precisione tecnica ed inventiva in continuo fermento, Lia Malfermoni realizza libri rilegati attraverso cuciture, legacci, collanti e lastre di materiali inusuali che donano lucentezza al manufatto. Una creatività disarmante è applicata nella copertina, pagina principale che racchiude il segreto delle pagine interne a cui si lascia al lettore il compito di decifrarlo. L'artista si sbizzarrisce anche nella scelta del formato dalle diverse dimensioni e di strutture curiose che assumono insolite piegature ed analizzano maggiormente la tridimensionalità. Nei libri d’artista Lia Malfermoni utilizza diverse tecniche di espressione che le permettono di scoprire in profondità la vera essenza della materia.
Silvia Maione Morlotti, Archivio Monografico dell'Arte Italiana - marzo 2015
 
  Libro d'artista "Volume 14 e 16"

libri modificati a tecnica mista - esemplari unici - cm 15x21 - 2008 


"Nei 'Libri d’artista' di Lia Malfermoni si concentrano tutte le sensazioni visive, tattili, sonore, olfattive risvegliate dalla ricchezza e ricercatezza dei materiali usati per la loro realizzazione. Ed è qui che lo spettatore percepisce, più di tutto, il grande divertimento che l’artista prova nel giocare con l’arte."
Luisa Angelici, 2014  
 
Libro d'artista: "Presentazione al tempo" di Morena Coppola.
"... Il corpus dei lavori di lia Malfermoni si mostra in essenzialità originaria. Sono pagine che scoprono un corpo pensante gravato di materia; ultracorpo di levità. Sono statue che procedono al contrario. ... La rilegatura eraclitea sfugge alla struttura, reagisce al solito e si organizza in solidi associativi per tridimensionalità. La generazione delle pagine prosegue per acque eccitanti ma, al contatto, lenitive. Ed è acqua, pelle di unghia che rianima colle e riattiva uova alchemiche senza scuocerle. I volumi-libro occhieggiano la cubicità del reale; come messaggi identitari non cartesiani, compattano i viandanti, passeggeri dell'esistere. ... Composti come cubi dodecafonici, si mostrano consapevoli sfere fuggitive dal confine. ... I composti materici, allineati dall'uso loro familiare e addomesticati al nimbo ideale, risorgono in ilare travestimento, … : quello della quotidiana beffardità degli eventi casuali. ... Non soltanto il sapiente pigmento è chiamato all'assemblea ... ma anche la ferrosità del reale è attraversata da congerie inconsueti elementi che vengono inglobati un progetto. ... Una rivisitazione della teoria del colore chiederebbe l'inserimento dei materiali amati da Lia. Una teoria-dispenda dove troverebbero posto caseine che declamano il bianco, stoppe capellute che intessano il grigio, argille polverose che si frantumano in ruggine, spumaglie di mare che declinano turchesi ed azzurri che tornano al bianco. ... Avviene l'incontro con l'allume d'argento e l'oricalco della storia oltre le Colonne d'Ercole. Indipendenti e giudiziose le colle: .. esse sono regine dello scompattamento di carte e rianimazione di stoffe. ..."
Morena Coppola
 
Libro d'artista "Danza"

tecnica mista su tela - edizione in 2 copie - cm 19x38 - aperto cm 222x38 - 2003

"La grande impresa per creare Iibri d'artista" richiede infinite precisazioni. L'artista riconosce 'intanto nel libro solo l'oggetto. E questa è la prima costante. Si tratta di un oggetto solitamente abbastanza piccolo che possiede una inaspettata possibilità di superficie. Le pagine, con le loro facciate tenute insieme in via stabile dalla rilegatura, sono piccoli riquadri che se si potessero vedere assemblati formerebbero un'enorme opera di 330x560 cm, mettiamo. Affermate, come se ce ne fosse bisogno, le buone possibilità dell'oggetto, serve notare che materiale (carta, stoffa, plex, vetro, ceramica, tutto ciò che è lavorato in foglio), formato (piccolo, piccolissimo, stretto e lungo, grandissimo, grosso, sottile...), peso, rilegatura (cucendo, legando, saldando, forando, incollando), tecniche di espressione (disegno, pittura, scrittura, tattilismo, sonorità, contenuti olfattori), sono costanti di ogni oggetto che si sfoglia.
Ora è bello pensare che la creatività dell'autore, anche in un ambito molto ristretto, accogliendo la costante rilegatura, per esempio, inventi oggi qualcosa che prima non c'era: ecco allora un nuovo modo di tenere uniti i fogli, che nei libri d'artista possono anche essere lastre di zinco o sfoglie di creta biscottata.
Di volta in volta i libri di Lia Malfermoni risolvono le vecchie costanti con nuova ironia: i libri è bene leggerli, certo! Sosteniamo la lettura, ma attenzione che il grosso volume non ci caschi sul piede."
Roberto Pittarello - 2008

Archivio Arte Italiana Vernissage - Pittori Emergenti - PI: 02898650136 Mostre Artisti Italiani | Creative Studio