Archivio dell'Arte Italiana

  • Freguglia Ledia

  • Beltrame Leonida

  • Li Gotti Annamaria

  • Perin Graziella

  • Gandini Sergio

  • Soncini Giovanni

  • Pisignano Maria Christina

  • Negri Nerino

  • Troilo Alfredo

  • Cicuto Fulvio

  • Algisi MariaGrazia

  • Malfermoni Lia

  • Agostini Vittorio

  • Di Fiore Antonio

  • Marchi Paola

  • Valussi Mariarita

  • Govoni Roberto

  • Grott C.

  • Pisignano Maria Christina

  • Battistin Alessandro

  • Jvonne .

  • Martinelli Cecilia

  • Ghelli Clara

  • Barbati Umberto

  • Leghissa Daniela

  • Tagliapietra Gianfranco

  • Agostini Vittorio

  • Mazza Ruggero

  • Savì .

  • Fantini Elena
Artisti dalla A alla Z
Artisti per Categoria
News e Mostre dell'Arte Italiana
  • LA SPEZIA L'opera "ROSA DAMASCENA BELLA DONNA" realizzata dall'artista Maria Christina Pisignano sarà proiettata al teatro comunale di La Spezia, venerdì 5 luglio 2019 nell'ambito del premio Cultura Identità. Nella commissione critica oltre a Vittorio Sgarbi ci saranno fra questi anche Luna Berlusconi e la signora Versace.

  • SPOLETO (Perugia) Arts on Tour “Forme e Colore” inaugurazione giovedì 27 giugno ore 17:30. Direttore artistico Dott.ssa Elisa Bergamino - Organizzatrice e curatrice artistica Anna Rita Boccolini. Tra gli artisti in mostra segnaliamo Rodolfo Savoia - Annalise Ambrogio.

  • Mostre d'arte degli artisti: Pietro Tagliabue - Alfio Zin - Clara Ghelli - Marco Pasini, inaugurazione giovedì 6 giugno ore 14:00, Palazzo Zenobio, Venezia.

  • Collettiva artistica "Mostra XYZ", espone l'artista Mita Riotto, inaugurazione sabato 3 agosto ore 17:30 spazio espositivo GranFiume, Fiume Veneto (Pordenone). La mostra è aperta al pubblico fino al 18 agosto 2019.

  • Addio a Ieoh Ming Pei (1917/2019) uno degli ultimi maestri dell’architettura modernista, tra le opere più celebri ricordiamo la piramide di vetro del Louvre a Parigi.


Tutte le novità sul mondo dell'Arte

Pittrice | Braiato Simona

Braiato Simona opera in Emilia-Romagna nella specifica di Corrente figurativa .

Per Informazioni: ilmiopuntodivista@outlook.it

Le opere di Braiato Simona

Ti Accolgo di Braiato Simona
Il Bagatto di Braiato Simona
Basta una goccia di Braiato Simona
..Chi ha sete venga a me.. di Braiato Simona
Chi ha fame venga a me di Braiato Simona
Anc i òmen san fer la spojja di Braiato Simona
Biografia
|
Critiche
|
Mostre
|
Informazioni
Figlia d’arte, pittrice e poetessa. Simona Braiato vive ed opera a Bologna.
La passione per l’arte la coinvolge dall’infanzia bambina quando inizia a dipingere i primi disegni.
Negli anni ‘80 frequenta l’Istituto Professionale Rubbiani, per stilista e figurinista, dove segue lezioni di disegno e storia dell’arte.
Nell’esperienza lavorativa come estetista, dal 1987 al 2006, studia anatomia, e visagismo.
Nel 2005, frequenta lo studio del pittore Marco Ara.
Nel 2011, si diploma a pieni voti all’Istituto Tecnico/ Professionale Manfredi/ Tanari, con il titolo di Tecnico dei Servizi Turistici, seguendo le lezioni di innumerevoli indirizzi tra cui la materia di storia dell’arte.
Dal gennaio del 2017 è socia UCAI (Unione Cattolica Artisti Italiani), inizia cos’ ad esporre le sue opere in luoghi di Culto importanti, quali: Basilica di San Petronio; Santuario Santa Maria della Vita.
Sperimenta diverse tecniche tempera, olio, olio ad acqua, acrilico, gessetto, pastello, pennarello, a volte combinate insieme.
Nelle sue opere, specialmente le prime, c’è la continua ricerca di qualcosa di nuovo, di onirico, l'artista valorizza la simbologia lasciando spazio all’immaginazione di chi osserva. Interessante lo studio delle figure mitologiche, dei pavimenti, dei bianco neri, delle nature morte su cartoncino nero, e la propensione a trattare temi di stretta attualità. Artista poliedrica che oltre alla realizzazione di opere d'arte crea accessori decorati o dipinti che si prestano per l'arredamento di cerimonie, feste e per l'ambiente casalingowww.simonabraiato.com


"Quando il podestá sfornava bomboloni … all’origine di una tradizione" - 2019

mista, acrilico e pennarello su tela - cm 50x70
TEMA: storico - COLLEZIONE: Bologna o cara, sguardi sulla tradizione
DESCRIZIONE: subito dopo la guerra sotto il voltone del Podestà, all’incirca dove ci sono i quattro angoli, per la gioia di grandi e piccini, si vendevano i bomboloni. Da una canala, incastonata negli archi scendevano bomboloni caldi e si tuffavano in un cartone ricolmo di zucchero vanigliato, uno spettacolo. Questa pratica avveniva di notte da mezzanotte in poi, e la Domenica. Purtroppo le norme igieniche, hanno bloccato questa azienda dolciaria che offriva questo servizio, si ipotizza che l’usanza molto diffusa negli anni ‘80/90,di noi giovani andare a mangiare le paste, le brioche e i bomboloni, sia nata proprio da questo rito. 
 

Dal 2002 ad oggi Simona Braiato partecipa a mostre collettive, concorsi, tra cui la seconda e terza edizione di “Arte e Portici”; “Arte Sotto i Portici” nell’edizione 2011 e 2016; riceve il Premio Ilario Rossi nel 2012 a Monzuno (Bologna).
Nell’ottobre del 2010 allestisce la sua prima mostra personale.
Dal 2013 al 2015 opera come segretaria del Circolo Artistico “CALDERARTE” di Calderara di Reno (Bologna).

Una colorazione soffusa dalle tonalità chiariste e contrastanti si presenta sulla tela mediante una pennellata fluida, l’artista Simona Braiato delinea scene precise cariche di vita e di sentimenti amorevoli.
Opere dal carattere grafico per il forte simbolismo delle visioni rappresentate che sprigionano una grande energia e si animano di stati d’animo in continuo cambiamento.

L’artista affronta una ricerca pittorica di moderne forme espressive dove tutte le figure acquistano un profondo valore ideologico.

Numerose sono le tematiche che l'artista affronta dalla religiosità all'occulto, dal calore della vita familiare alla quotidianità.

Pittrice ed interprete di problematiche sociali esistenti da sempre e che continuano oggi attraverso situazioni nuove e moderne.
L’artista possiede un animo sensibile, la sua voglia di comunicare il suo messaggio di denuncia è costante, la sua arte diventa protesta di un mondo che insegue il capitalismo senza dare spazio alla dignità umana.

Simona Braiato si pone davanti ad una problematica con un atteggiamento oggettivo e nello stesso tempo sensibile, attraverso un disegno ricco di diverse tecniche, dipinge scene di vita quotidiana del passato e del presente elaborando un linguaggio espressivo libero, ricco di simbologie e lontano da cadenze retoriche.
 

"Lonely place restaurant (Ristorante della solitudine)" - 2017
acrilico su tela - cm 30x40
COLLEZIONE: “Voi stessi date loro da Mangiare” Congresso Eucaristico Diocesano Bologna 2017. Questo quadro chiude la collezione: “Voi stessi date loro da Mangiare” Congresso Eucaristico Diocesano Bologna 2017.
TEMA: spreco del cibo. DESCRIZIONE: una donna rovista in cerca di cibo nei bidoni, posti difronte a un ristorante, dove la gente ignara della scena che si svolge al di fuori, beve e mangia allegramente. 



"Noi li festeggiamo così" - 2016

olio ad acqua, acrilico, pennarelli, olio secco su tela - cm 30x40
TEMA: natura morta. COLLEZIONE: Ieri come oggi.
DESCRIZIONE: realizzato per una mostra sul tema della birra, è anche un richiamo alle olimpiadi di Rio del 2016, “noi li festeggiamo così” con la Birra.


Guarda il video delle opere di Simona Braiato su youtube.


__________________________________________________________
 
LA POESIA DI SIMONA BRAIATO

Simona Braiato
scrive poesie, 
veri e propri ritratti di vita quotidiana. Le poesie ironiche sono un affronto complesso alla vita sociale, così come in pittura l’artista anche nella sua poetica denuncia situazioni collettive ed universali che hanno come protagonista la dignità dell’individuo.
Partecipa a diversi Reading e Concorsi poetici tra i quali:
- Concorso Letterario Internazionale “Guido Zucchi” edizione 
2013/2014/2015/2016/2017, in particolare nel 2016 e nel 2017 si classifica tra i 50 poeti da votare online, nell’ambito del medesimo concorso; 
- 2015, edizione di un’antologia sulla strage di Bologna.
- 2016, Concorso Letterario Federiciano Rocca Imperiale "Il paese della poesia" Rocca Imperiale in Calabria. 

Reading e Concorsi poetici tra i quali ha partecipato l’artista
- Concorso Letterario Internazionale “Guido Zucchi” edizione , 2013/2014/2015; 2016/2017 classificata tra i 50 poeti da votare online, nell’ambito del medesimo concorso; 
- nel 2015 partecipa all’edizione di un’antologia sulla strage di Bologna;
- nel 2016 partecipa al Concorso Letterario Federiciano in Calabria. 

Le sue poesie sono pubblicate in diverse antologie tra cui
- “Visioni poetiche” per Mondo Stampa srl; 
- “Concorso Nazionale Guido Zucchi, volumi 2013, 2014, 2015, 2016 per Vedizioni, classificata tra i 50 poeti votabili online; 
- “Glii Occhi che Gridano” antologia sulla strage di Bologna, per Rosa Anna Pironti editore. 
 
  _________________________________________________
 
Poesie pubblicate su Visioni Poetiche per Mondo stamap S.r.l. :


"SPECCHI"

Specchi che riflettono
Immagini presenti.

Specchi che riflettono 
mille sguardi assenti.

Specchi di vetro o di
delicato cristallo.

Specchi chiusi da una 
cornice in metallo.

In essi si riflette 
parte, celata di noi
anche per un attimo
se tu lo vuoi.
Simona Braiato


"A TE …"

Siamo qui appesi alla vita…
… tu con un bicchiere di wisky
e una sigaretta in mano…
… e io con un semplice bicchiere d’acqua.
Oramai distanti ma vicini.
 vite diverse parallele.
Universi distinti, simili
Noi due così lontani ma attigui.
Tu là io qua disgiunti, staccati
Noi due ci siamo conosciuti,
ci siamo amati, ma noi non ci 
siamo mai per nulla incontrati. 
Ma noi siamo stati da sempre
impercettibilmente uniti.
Simona Braiato


Poesia pubblicata su Concorso Nazionale Guido Zucchi 2013 per V edizoni:

"EUTANASIA"

Da un letto d’ospedale…
…desidero la morte,
vagheggiando forte
ho un male terminale.

Fingevo d’ignorare…
…quando ho letto tumore,
è cambiato l’umore,
si poteva curare?

Il dubbio m’insidiava…
…iniziando la terapia,
vidi che la malattia,
piano mi consumava.

Ero ormai dimagrito…
…senza nessun sorriso,
accigliato il mio viso,
il dolore infinito.

La mia famiglia guardavo…
…disperarsi e soffrire,
pensavo di morire,
solo questo speravo.

Allora lasciai tutto…
…per Berna presi il treno,
mi sentivo sereno,
anche se il fine era brutto.

Ma prima di sparire…
…lasciai un breve biglietto,
qualcuno l’avrà letto,
“lasciatemi morire”.
Simona Braiato


Poesia pubblicata su Concorso Nazionale Guido Zucchi 2014 per V edizoni:

"BOLOGNA UN TEMPO"

Un tempo, quando Bologna era sicura
s’usciva la sera senza paura.

Un tempo, quando Bologna era pulita
si faceva l’alba, s’amava la vita.

Un tempo, quando Bologna era gaudente
le feste brulicavano di gente.

Un tempo, quando Bologna era radiosa
Il ragù olezzava su ogni cosa.

Un tempo, quando Bologna era cordiale
Parlare tante lingue era assai normale.

Un tempo a Bologna accadeva questo
è dura accettarlo ma era un altro contesto. 
Simona Braiato
 

Poesia pubblicata su Concorso Nazionale Guido Zucchi 2015 per V edizoni:

"QUESTA è POESIA"

Appoggia la tua penna,
su questo foglio bianco,
lascia uscire l’inchiostro.

Apri cuore e cervello,
corsia preferenziale,
tra emozioni e realtà.

Ascolta la tua anima,
cattura le parole,
gioca a costruire versi.

Aspetta il tuo momento,
componi le tue idee,
prendi il tempo e lo spazio.

Armonizza tutto ciò,
dai voce ai sentimenti,
crea un cocktail singolare.

Ama quello che scrivi,
divertiti per sempre,
questa è vera poesia.
Simona Braiato


Pubblicata su Concorso Nazionale Guido Zucchi 2016 per V edizoni:

VOGLIA DI CIOCCOLATO

Prelibato alimento,
di fine settecento,
dal gusto raffinato,
cremoso sul gelato.

A scaglie, sciolto, fuso,
dal profumo diffuso,
dolce, amaro, sottile,
dal sapore gentile.

Bianco, fondente,
ti confonde la mente,
e ti lascia rapito,
per non dire stupito.

Mescolato abilmente,
dalla mano sapiente,
d’un bravo pasticcere,
che stimola il piacere.

Gradevole al palato,
forte, extra, delicato,
spalmato sul panino,
leccato col ditino.

Servito caldo in tazza,
mi fa diventar pazza,
con o senza la panna,
o con zucchero di canna.

Ultimo trattamento,
contro l’invecchiamento,
no non fa dimagrire,
ma fa ringiovanire.

Col vasetto davanti,
non ci sono scusanti,
la dieta lasci stare,
ti lasci consolare.
Simona Braiato


Archivio Arte Italiana Vernissage - Pittori Emergenti - PI: 02898650136 - Privacy policy & cookie law | Creative Studio