Archivio dell'Arte Italiana
Archivio dell'Arte Italiana

  • Tagliabue Pietro

  • Guerrini Mara

  • Avizzano Guglielmo

  • Magnano Sebastiano

  • Brugnano Gaetano

  • Ansaloni L.

  • Boscolo Oscar

  • Fez .

  • Gibo P.

  • Rosellini Marco

  • Menditto Vittorio

  • Manzato Wally

  • Fava Roberta

  • Bernardi Ilaria

  • Zatti Lucio

  • Asnaghi Gianpietro

  • Borghi Alessandro

  • Mellacina Silvana

  • Algisi MariaGrazia

  • Ubertiello Ernesto Angelo

  • Repina Natalia

  • Suardi Jone

  • Fava Roberta

  • Dalla Liliana

  • Perin Graziella

  • Ravagni Livio

  • Freschi Olga

  • Campi Carlo

  • Frigerio Giancarlo

  • Casali Serena
Artisti dalla A alla Z
Artisti per Categoria
News e Mostre dell'Arte Italiana
  • "La RealtÓ - La realtÓ reinventata 4.0" inaugurazione 16 novembre 2019 ore 17:00 espongono Carlo Scomparin e Walter Gazzetta presentazione critica della professoressa Elettra Modolo.

  • Personale dell'artista Luigi camellini "Na´f, la lirica delle cose semplici" inaugurazione sabato 23 novembre 2019 ore 16:00 presso Sala Civica di Albinia (RE).

  • Collettiva d'arte "La Cultura ci Lega" inaugurazione venerdý 15 novembre ore 18:00 presso il Circolo culturale Interno 18. Direzione artistica Mario Modica. Tra gli artisti in mostra segnaliamo: Cristina Andreoli - Licia Battarra - Simona Braiato - Sasa (Grazia Patuelli). 15/29 novembre 2019.

  • VERONA L'arte in ospedale "tra realtÓ e finzione" bipersonale Roberto Modenese - Claudio Masini a cura di Mariafulvia Matteazzi Alberti, inaugurazione giovedý 31 ottobre 2019 ore 11:00, Sala Mostre Polo Chirurgico Piero Confortini, Ospedale Borgo Trento, Verona. 31 ottobre/17 novembre 2019 apertura dalle 10:00 alle 17:00 da lunedý e venerdý.

  • L'artista Arestýa espone le sue opere dal 15 al 18 novembre 2019 alla FIERA ARTE DI PADOVA nello stand dell'Associazione ANGOLOARTE di Correggio (RE).


Tutte le novità sul mondo dell'Arte

Pittrice Poetessa Scrittrice | Fava Roberta

Fava Roberta opera in Veneto nella specifica di Corrente figurativa .

Stampa: Genera PDF per la stampa

Le opere di Fava Roberta

La Primavera nel cuore di Fava Roberta
Estate in Golena di Fava Roberta
La donna Tulipano di Fava Roberta
Sguardo dall'Arco di Fava Roberta
Ginestre a Primavera di Fava Roberta
La donna Glicine di Fava Roberta
Biografia
|
Critiche
|
Mostre
|
Informazioni
Roberta Fava vive ed opera a Taglio di Po (Rovigo). Pittrice, scrittrice e poetessa. E’ insegnante di lettere.
Prima della pittura Roberta Fava coltiva la passione per la scrittura e per la poesia. Pubblica diversi libri e volumi di poesia ricevendo apprezzamenti da un numeroso pubblico di lettori, dalla stampa che recensisce i suoi scritti e dal mondo dell’editoria.
Nutrendo una forte passione per l’arte, Fava inizia a presentare il lavoro pittorico di alcuni artisti sulla rivista di Rovigo "Ventaglio Novanta", successivamente pubblica le stesse opere su depliant per presentarle ed esporle personalmente in mostre collettive o personali. 
Si avvicina all’arte pittorica da autodidatta, successivamente segue il corso di pittura del professore Milani di Padova, seguito a Rovigo, dove approfondisce l’uso del colore sviluppando pennellate lunghe e morbide. Sperimenta le diverse tecniche pittoriche: dalla matita alle tempere, dall’acquarello all’acrilico, all’olio.
Roberta Fava ama rappresentare la figura umana, i fiori, i paesaggi, gli animali e la natura morta, utilizza una colorazione vivace che si armonizza attraverso l’intensitÓ di una luce calda ed effimera.

L’artista Roberta Fava partecipa attivamente alla vita artistica dove riceve premi e segnalazioni nell’occasione di concorsi d’arte e mostre, fa parte dell'Associazione Artisti del Delta di Porto Viro (Rovigo) con cui espone le sue opere in numerose mostre.

"Donna ginestra" - 2018

acrilico su tela - cm 45x50

"Verso casa" - 2018

acrilico su tela - cm 70x60

Guarda il video delle opere di Roberta Fava ___________________________________________________________________________________________
ROBERTA FAVA: SCRITTRICE E POETESSA

"Roberta Fava nella sua ultima raccolta di poesie "L'arcobaleno dei fiori" racconta il linguaggio dei fiori, narra i loro segreti attraverso una scrittura scorrevole e poetica. Un fiore dona armonia e cura lo spirito, una sua poesia rammenta ricordi e fa vivere nuove emozioni."
Archivio Monografico dell'Arte Italiana

"Malva"
Viola il tuo vestito,
tra i prati delle campagne
e tra gli angoli dimenticati
dell'oblio civile.
Umile e quasi dimessa
nascondi il dono concessoti.
E tu generosa
regali la guarigione
ricercata.
Dolce Ŕ vedere,
fili di colore malva
lungo i cigli delle strade,
percorse da cavalli metallici
imbizzarrirti e scalpitanti.

Gli scritti di Roberta Fava sono pubblicati in diverse antologie letterarie, nelle Agende letterarie Helicon - Pagine e Pagine (Roma).
Roberta Fava collabora con la stampa locale (Piazza - Corriere di Rovigo - Ventaglio '90). 

L'artista Fava pubblica numerosi volumi di poesia, segnaliamo: 
- "Frammenti" Casa Ed. Seledizioni, Bologna, 1989; 
- "Come Giullare" Casa Ed. Paideia, Firenze, 1999;
 - "Non solo Amore" Casa Ed. Helicon, Arezzo, 2001; 
- "Alfabeto Poetico" (nella micro Antologia "Le trame del verso") Casa Ed. Helicon, 2008; 
- "Grappoli di Stelle" Casa Ed. Carello, Catanzaro, 2010.
- "Alle Porte del Cuore" (nella micro Antologia "Olimpo lirico), Casa Ed. Carello, Catanzaro, 2011.
- romanzo "La rosa d'argento" in collaborazione con la scrittrice Loredana Capellazzo, Casa Ed. Panda, Padova, 2009.
- “L'arcobaleno dei fiori” Casa Ed. Helicon, Arezzo, 2016, prefazione di Cristiana Vettori. Il libro Ŕ stato presentato nell'occasione della rassegna letteraria, “Incontri con l’autore”, promossa dall’Associazione Renzo Barbujani (il quinto incontro ha avuto come protagonista Paolo Zambonin) presso la biblioteca “A. Carlizzi” (Rovigo). 


Roberta Fava, dall'anno 2009 al 2015, Ŕ stata coordinatrice del Laboratorio di Scrittura Creativa di Rovigo (poesia).
Ha fatto parte del Coro femminile "Le Note del Fiume" e le sue poesie "Nebbia" - "Musica" sono state musicate (segnalazione e 2° premio) al 
Concorso Biennale di Armonizzazione e di Composizione di Verona. Nel 2001 con il brano "Come un Giullare", musicato dal direttore del coro, m.a. Marinella Smiderle riceve il 3° premio nel 1° Festival della Canzone Inedita a Taglio d Po nel luglio 2001
 
_______________________________________

"Nel mondo incantato dei fiori: la poesia di Roberta Fava"
PRESENTAZIONI CRITICHE 

"L'arcobaleno dei fiori" - Prefazione  - Nel mondo incantato dei fiori: la poesia di Roberta Fava.
"Deliziosa questa silloge poetica di Roberta Fava, che si compone di una novantina di liriche, ciascuna delle quali Ŕ dedicata a un fiore. Antichissima del resto l'associazione tra fiori e poesie: la stessa parola antologia, come sappiamo, ci ricorda questo accostamento che ha un'origine lontana. Fu il poeta greco Meleagro di Gadara nel I secolo a.C. a comporre la prima antologia vera e propria, intitolata "La corona" e composta da una serie di epigrammi di vari poeti: in essa l'opera di ogni autore era preceduta da un'elegia dedicata a un fiore, da cui appunto deriv˛ il nome dell'intera raccolta. ...
... Dunque i fiori sono ispiratori di poeti e questa nuova silloge di Roberta Fava ne Ŕ una eloquente testimonianza: la sua originalitÓ consiste nel tentativo di fornire una trattazione pi¨ completa possibile della materia. L'autrice segue un ordine rigidamente alfabetico e passa in rassegna fiori di ogni tipo, ognuno con le sue caratteristiche che vanno dall'aspetto esteriore, al periodo di fioritura, ai benefici per l'uomo, reali o presunti. Certo Ŕ che la presenza di queste creature che accompagnano la nostra esistenza, grazie alle parole e alle immagini dell'Autrice, risulta rasserenante. ...
... Naturalmente tra le figure retoriche, quella pi¨ utilizzata nella silloge Ŕ la personificazione, che consiste nell'attribuire alle piante e ai fiori caratteristiche, comportamenti, emozioni umane. E, accanto ad essa, la metafora in quanto sono trasferiti nell'ambito floreale e naturalistico significati pi¨ specificamente riferibili alla vita dell'uomo: la camelia, maestosa e aristocratica, Ŕ simbolo e complice di amori impossibili; la pervinca nel suo azzurro colore, ci parla di bontÓ e di innocenza; la primula, di gioia di vivere e di allegria. E cosý mentre leggiamo i versi, passiamo in rassegna non solo le caratteristiche dei fiori, ma anche i sentimenti che si agitano nel cuore degli uomini e ne colorano l'esistenza...
...Sul piano metrico-stilistico la poetessa fa uso di un lessico semplice, di una sintassi piana e regolare, assecondata dal verso libero: l'enjambement collega i versi in un continuum sintattico creando relazioni e accostamenti. ..."
Cristina Vettori

"... Scorrendo la raccolta “L’arcobaleno dei fiori”, si coglie subito come le poesie di Roberta siano sgorgate liberamente in un’assoluta libertÓ espressiva. Nel piccolo volumetto sono inserite ben novanta poesie dedicate ad altrettanti fiori e ventiquattro foto. Roberta Fava Ŕ una poetessa che descrive sentimenti semplici, ma a una lettura pi¨ attenta si coglie la profonditÓ dei suoi pensieri ispirati dai fiori, di cui decanta non solo la bellezza, ma anche le loro proprietÓ medicinali, che li rendono utili all’uomo. Lo stile Ŕ tradizionale, ma a volte no; il linguaggio Ŕ quello tipico dell’incanto e della meraviglia di fronte allo spettacolo dei fiori nel loro pieno splendore vegetativo. E’ il sentimento di chi scopre il mondo e con animo poetico Ŕ in uno stato di continua scoperta. L’autrice manifesta un certo pessimismo, contro cui peraltro combatte; una volta conclusa la battaglia, emerge la volontÓ di rinascita, alimentata dalla tensione verso l’integrazione tra uomo e natura. Tutto ci˛ non Ŕ una fuga nell’utopia, ma la precisa volontÓ di inseguire la bellezza all’interno di un equilibrio tra ottimismo e pessimismo, che quindi diventa realismo. Roberta Fava, infine, ha rivelato che le parole che compongono i versi delle sue poesie le sgorgano spontanee, dopo la visione di distese colorate di fiori, come le ginestre e i girasoli, che ha ammirato da adolescente recandosi in gita in Toscana e nelle Marche, colori che le addolciscono l’animo quando nella stagione fredda il maltempo e la nebbia  ingrigiscono il paesaggio polesano. Il mondo dei fiori Ŕ il mondo dei colori, che aiutano a nutrire emozioni che rendono migliore la vita e fanno scoprire la natura e il divino che essa incorpora.
(e.z.) - La redazione - La Repubblica Veneta, maggio 2016


Raccolta di poesie pubblicate nel libro "L'arcobaleno dei fiori" di Roberta Fava
 
"Digitale"
Sul tuo stelo colorato,
le fate si trastullano
e sotto le tue campanelle
trovano il loro
magico rifugio.
Tra i verdi prati 
e tra la distesa immensa
di morbide campane
tintinnanti allo scherzoso
zefiro che gioca con te,
un inchino ci fai
per le bellezze terestri.
 
"Verbena"
Fiore dell'amore
che non fa scordare
l'affetto immenso
nei petali del cielo.
Piccoli fiori colorati
sul tuo stelo,
o verbena,
raccolti e uniti
come sono gli innamorati
legati da fili
invisibili.
E' dolce incontrarti,
presagio di dolci promesse.
Tenere e delicate
le tue corolle
rendono serena
la giornata della vita.

"Zinnie"
Enormi bottoni delicati,
sotto le carezze
di dolci mani,
respirate,
dondolandovi insieme,
quando la brezza mattutina
vi sveglia trepidanti.
Attendete il sole con amore
e come piccoli girasoli
desiderate cullarvi
sotto le nuvole dorate
dell'estate birichina.

"Rododendro"
Imponente la tua presenza
nei luoghi privilegiati.
Ti apri a corolle
e cerchi il sole,
lentamente.
Ne temi, per˛,
la sua superioritÓ,
anche sa la desideri.
Ami la montagna
eppur anche la pianura
ti ospita.
Cambi spesso veste
forse per un dono divino.
E come un re
ottieni rispetto
e impegno.

"Fior di tabacco"
Alto,
come un guerriero,
capelli rossi
e viso allegro,
vivi con i tuoi fratelli
in un vasto spazio
per raggiungere il cielo
e la luce del sole.
Con le tue foglie
dai piacere ai fratelli umani
e ti ritrovi,
a sera,
a ballare le tue danze
antiche
per sopportar la solitudine
dell'anima inquieta.
La poetessa Roberta Fava

Archivio Arte Italiana Vernissage - Pittori Emergenti - PI: 02898650136 - Privacy policy & cookie law | Creative Studio