Archivio dell'Arte Italiana
Archivio dell'Arte Italiana

  • Ciccarelli Nunzia

  • Castellani Silvestro

  • Valussi Mariarita

  • Roncaglia Loris

  • Sgavetta Rino

  • Stazio Ivo

  • Benassi Fabio

  • Li Gotti Annamaria

  • Nardin .

  • Ambrogio Annalise

  • Rainieri Vittorio

  • Pinosio Corrado

  • Kriv (Ivano Crivellaro)

  • Biesuz Marco

  • Modenese Roberto

  • Quarantelli Mary

  • Gandini Sergio

  • Perin Graziella

  • Mazzariol Silvano

  • Oggioni Guido

  • Becchi Mauro

  • Rosellini Marco

  • Napolitano Annamaria

  • Pinter Laurìa

  • Braga Roberto

  • Roncaglia Loris

  • Casagrande Laura

  • Arnaboldi Andrea

  • Raniolo Carmelo

  • La Poiana (Martina Tauro)
Artisti dalla A alla Z
Artisti per Categoria
News e Mostre dell'Arte Italiana
  • Ivo Stazio "Il fascino di Bologna tra colore e materia". Conclusa la mostra personale di Ivo Stazio, pubblichiamo il video della mostra, settembre 2020.

  • NICOLETTA BELLETTI artista originale, elabora e sperimenta una tecnica personale in cui la materia è parte sostanziale, e qualificante, delle sue opere. https://www.bellettinicoletta.it SHOW-ROOM Via Farini 63/a 43121 PARMA – ITALY

  • CARLO FERRARI - L'ultimo ghiaccio. Pittore e poeta. Artista conosciuto per i suoi GHIACCI. Iceberg e paesaggi polari s trasformano in OPERE D'ARTE.

  • Arte e musica in sinergia. Primi Artisti selezionati per il progetto NONFINISCONOLEFAVOLE (ideato da Adolfo Zizza in collaborazione con l'Archivio Monografico dell'Arte Italiana) parte 1: ALEXANDR - VITTORIO RAINIERI - NORA FERRIANI - ANGELA MARRUSO - NOEMI BOLZI - CARLA DI LASCIO - LUCIANA FUSARI - G. GERMINIASI - MARIATERESA GIURIATI - ROBERTA CORAL - LUCIANO CANTONI - CLAUDIA TINTORRI- PEDRO (Pedretti Marisa) - IVI - LAURA CASAGRANDE - SBERNI - MARIA GRAZIA PASSINI - KEKI - PIETRO TAGLIABUE - ELENA VERNAZZA - PAOLO VESCOVINI - CLARA GHELLI - BILON - MAURA SALSI - SONIA ZUIN - SALVATORE TEDDE - FRANCESCO ZACCHI - LA K RAMA VIOLETTA - CHICCHI.

  • "Il piacere del dipingere" collettiva di pittura, inaugurazione sabato 26 settembre ore 17:30 26 settembre/13 ottobre 2020, sala mostre OF Orsoline, Fidenza (PR). In mostra le opere di Fabio Benassi.


Tutte le novità sul mondo dell'Arte

Pittore | Mazza Ruggero

Mazza Ruggero nasce a S. Agata Bolognese (Bologna) nel 1943 opera in Emilia-Romagna nella specifica di Corrente figurativa .

Per Informazioni: ruggero.mazza@alice.it
Stampa: Genera PDF per la stampa

Le opere di Mazza Ruggero

Grigio urbano di Mazza Ruggero
Ricordando di Mazza Ruggero
Evanescente di Mazza Ruggero
... Quando ero bambino ... di Mazza Ruggero
Una tazza e altro di Mazza Ruggero
Quasi un picnic di Mazza Ruggero
Biografia
|
Critiche
|
Mostre
|
Informazioni
Ruggero Mazza nasce a S. Agata Bolognese (Bologna) nel 1943, vive ed opera a Ferrara. E' Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Bologna, facoltà di scenografia.
Durante gi studi frequenta noti artisti italiani che gli permettono di formare una solida formazione professionale in campo teatrale e anche artistico. Esordisce come regista per la realizzazione di opere teatrali 
shekspiriane ed elisabettiane, collabora al compimento di lavori teatrali fra i quali segnaliamo “Amleto” con il regista Franco Zeffirelli e “Canto di Natale” con il Maestro Natalini; come regista e scenografo esegue l’adattamento dell’opera “è mezzanotte Dottor Schweitzer” di Gilbert Cesbron (1913–1979). Fino al 1997 insegna Educazione artistica.
Fin dall'infanzia si dedica all'arte pittorica, specializzandosi oggi in una pittura figurativa realizzata tramite la pittura ad olio. 
Negli anni '90, con i colleghi Menaresi e Sughi, costituisce un gruppo di studio specializzato sulla ricerca di nuove forme artistiche basate principalmente sulla figurazione.
Ruggero Mazza è stato più volte invitato a partecipare alla trasmissione televisiva "Non solo arte".
Sue opere si trovano
in alcuni musei italiani di arte contemporanea ed in collezioni pubbliche e private in Italia e all'estero: Svizzera - Islanda - Germania - Olanda.

Guarda il video delle opere di Ruggero Mazza
 
  
Ruggero Mazza nella sua pittura sintetizza i fenomeni di un’interpretazione ragionata che porta alla descrizione dello spazio e degli elementi tramite l’uso di una colorazione efficace che riepiloga la concezione della realtà.
Nature morte, interni ed elementi diversi identificano la mobilità di una città, il tutto rappresentato tramite un rapporto autentico tra realismo ed emozionalità. Piazze, strade e palazzi sono i soggetti espressi dall'artista che con maestria tecnica analizza scenari cittadini di forte suggestione. Le opere sono composte attraverso una ricercatezza profonda di una visione che si trasforma in scenografia teatrale.
Attento osservatore della realtà, Mazza elabora uno stile pittorico intriso di componenti accattivanti che abbelliscono la composizione,  inconfondibili diventano gli elementi e gli oggetti che si pongono sulla tela con grande libertà, equilibrata nella composizione armoniosa. Ruggero Mazza non lascia nulla al caso, anche lo sfondo, arricchito da una colorazione buia ed apparentemente tenebrosa, comunica in modo diretto con gli oggetti rappresentati. La luce e la colorazione complessa ottenuta tramite i colori ad olio, diventano elemento essenziale delle sue opere. 

Archivio Monografico dell'Arte Italiana - Dicembre 2014

 
"La piazza" - 2014
olio su tela - cm 100x90


"Bianco titanio" - 2014
olio su tela - cm 80x80
 

Archivio Arte Italiana Vernissage - Pittori Emergenti - PI: 02898650136 - Privacy policy & cookie law | Creative Studio