Archivio dell'Arte Italiana
Archivio dell'Arte Italiana

  • Kriv (Ivano Crivellaro)

  • Carroli Mirta

  • Boglia M.

  • Ghelli Clara

  • Braiato Simona

  • Cusmai Sergio

  • Giromel Sergio

  • Casagrande Laura

  • Quaresimin Gianfranco

  • Salvato Antonio

  • Valussi Mariarita

  • Mascìa Giorgio

  • Vitali Laura

  • Iaccarino Elvira

  • Varese Renato

  • Buso Luigi

  • Mongiusti Lidia

  • Ottonieri Mario

  • Rosy .

  • Ambrogio Annalise

  • Kriv (Ivano Crivellaro)

  • Liè .

  • Rosy (Rosanna Andreoli)

  • Di Fiore Antonio

  • Massone Ludovico

  • Bolzonella Alberto

  • PatGamb .

  • Testoni Patrizia

  • Cusmai Sergio

  • Zangirolami Carluccio
Artisti dalla A alla Z
Artisti per Categoria
News e Mostre dell'Arte Italiana
  • Giorgio Mascìa è grande ritrattista, un vero maestro nel donare, ricercare ed affrontare espressività complesse ai suoi personaggi. Le opere presentano un'espressività disarmante, l'artista Mascìa realizza un'arte pittorica di grande fascino e del tutto contemporanea.

  • L’arte pittorica è la grande passione di Guido Oggioni che pratica attraverso la continua sperimentazione di materiali e mediante uno studio accurato sulla colorazione, sviluppando tonalità ed effetti luminosi di notevole caratura artistica.

  • Cusin crea un rapporto profondo tra pittura e umanità, è verista e descrittivo. La sua attività artistica è passata per varie tappe e anche per diverse tecniche pittoriche.

  • L’artista persegue il genere figurativo naïf, una corrente che nasce da una spontanea e creatività popolare ma che nelle opere di Bianchini raggiunge un valore estetico raffinato ed un descrittivismo che si concentra su determinati particolari.

  • BUDAPEST - PRIMA BIENNALE - 2020 L'opera "Pesciolino d'oro" e il fantarealismo dell'artista CRisalidi premiati a Budapest. La pittrice trevigiana premiata alla prima Biennale d'arte italiana in corso a Budapest con l'opera "Pesciolino d'oro", nell'anno 2020 sarà esposta a New York per una nuova esposizione internazionale.


Tutte le novità sul mondo dell'Arte

Pittore | Riccucci Riccardo

Riccucci Riccardo opera in Marche nella specifica di Corrente astratta .

Per Informazioni: r.r@teletu.it
Stampa: Genera PDF per la stampa

Le opere di Riccucci Riccardo

Nostalgia di Riccucci Riccardo
Tristezza di Riccucci Riccardo
Perdizione di Riccucci Riccardo
Razionalità di Riccucci Riccardo
Ribellione di Riccucci Riccardo
Ansia di Riccucci Riccardo
Biografia
|
Critiche
|
Mostre
|
Informazioni
Riccardo Riccucci vive ed opera a Civitanova Marche (MC).

L’arte di Riccardo Riccucci è rivelazione della nostra epoca, con capacità intuitiva coglie visioni che valorizzano il senso di contemporaneità, la sua ricerca pittorica esalta note cromatiche caratteristiche che determinano un linguaggio espressivo originale ottenuto dalla tecnica usata con padronanza esecutiva. Vagando nella mente l'artista ci racconta emozioni e sensazioni.


“FEEL prende vita da un mai domo bisogno di espressione dell’interiorità umana. 
E' una raccolta di opere e sensazioni, di schizzi ed emozioni, di materia e pensiero.
Come si può anche solo immaginare di dar forma ai sensi che pervadono senza soluzione di continuità il nostro spirito, la nostra anima? Come arrivare anche lontanamente a pensare di donare fattezze concrete a stati d’animo, percezioni e impressioni, convogliandoli in un’immagine, un colore, un’opera d’arte?
Ogni opera rappresenta una diversa e personalissima inclinazione sensoriale del mio essere uomo adulto e consapevole. Realizzando ciascun dipinto non ho la presunzione di essere portatore di verità assolute, né la pretesa di essere compreso, tantomeno condiviso: l’unica ambizione è estrapolare dalle prigioni impenetrabili del mio essere, ogni emozione, ogni percezione, ogni sensazione, già vissuta o ancora da provare. E' l’esplicazione dell’Io, è la codifica della mente, la lettura del profondo, l’allegoria delle percezioni. E' la necessità di dare un volto a tutte le emozioni con le quali dobbiamo inesorabilmente e continuamente confrontarci.” 
Riccardo Riccucci - Catalogo FEEL 2019 




INTRODUZIONE ALL'ARTE DI RICCARDO RICCUCCI:
Il suo avvicinamento al mondo dell’espressività artistica avviene a partire dal 2015 quando, spinto dal desiderio di esprimere emotività e sentimenti interiori che caratterizzano da sempre la sua personalità, intraprende un percorso di scrittura che lo porta alla pubblicazione del romanzo “Tacchetti in ferro” (Poetikanten Edizioni – Orsa Maggiore Edizioni anno 2016). La scrittura è il volano per un percorso di introspezione profonda, di analisi caratteriale, psicologica ed emozionale che illuminano alcune zone d’ombra sopite della sua anima, modificando in modo radicale il suo modo di vivere le relazioni sociali e la vita stessa. E' da qui che parte la ricerca di una via espressiva più diretta e più fisica che lo porta a sperimentare dapprima il mondo del legno, quindi quello di altri materiali che con il legno tendono a sposarsi armoniosamente: l’amore con la resina epossidica è fulminante.
L’utilizzo primordiale di essa si rivela la vera svolta dell’espressivismo dell’artista.
Riccucci scopre nella resina una materia dalle infinite possibilità. Un elemento affascinante, misterioso, indisciplinato, ingovernabile, materico ed evanescente allo stesso tempo. Una sostanza naturalmente annettente la capacità di donare profondità, spessore, livello alle opere in cui è utilizzata, dai tavoli o sgabelli, alle rappresentazioni pittoriche, spesso in unione complementare con altri elementi quali colori acrilici o smalti.
Nel 2019 nasce il progetto “Feel”: un catalogo di opere pittoriche in resina epossidica su legno, raffiguranti le innumerevoli e variegate espressioni intrinseche dell’emotività umana, della sensibilità, del sentimento, dell’essere stesso, realizzate a partire dalla visione trans fisica dell’artista. La necessità di dare vita, forma e raffigurazione, talvolta astratta, talvolta figurativa, agli stati più intimi della propria emotività, diventa così una delle forme espressive più introspettive della sua pittura.
L’arte di Riccucci nasce dalla povertà più pura degli elementi, da una tavola di scarto in legno, una colata di resina epossidica, una bacchetta in plastica per modellarla, uno straccio consunto per accompagnarla, per poi trasformarsi in ciò che di più magnifico un essere umano possa permettersi: vivere un’emozione.

Per ciascuno di noi, riuscire a provare sentimenti non è di per sé cosa facile … dar loro una forma e definirli in un’immagine, diventa Sogno.L'artista Riccardo Riccucci.


Guarda il video delle opere dell'artista Riccardo Riccucci su youtube.


Archivio Arte Italiana Vernissage - Pittori Emergenti - PI: 02898650136 - Privacy policy & cookie law | Creative Studio