Archivio dell'Arte Italiana
Archivio dell'Arte Italiana

  • Africani Liliana

  • Angelo .

  • Guadagnini Ferdy

  • Cusin .

  • Bolzi Noemi

  • Zanafredi Gianna

  • Negri Nerino

  • Bullo Tarquinio

  • Moretto Tiziana

  • Arual .

  • Salvato Antonio

  • Camellini Luigi

  • Senesi Leandra

  • Ferriani Nora

  • Ortica Elena

  • Arual .

  • Germiniasi G.

  • Savì .

  • Batti Angelo

  • Govoni Roberto

  • Mitrabi .

  • Sgavetta Rino

  • Napolitano Annamaria

  • Zanafredi Gianna

  • Lupo Tina

  • Iaccarino Elvira

  • Tomasi Lucia

  • Savoia Rodolfo

  • Bertucci Maria Cristina

  • Vernazza Elena
Artisti dalla A alla Z
Artisti per Categoria
News e Mostre dell'Arte Italiana
  • Ivo Stazio "Il fascino di Bologna tra colore e materia". Conclusa la mostra personale di Ivo Stazio, pubblichiamo il video della mostra, settembre 2020.

  • NICOLETTA BELLETTI artista originale, elabora e sperimenta una tecnica personale in cui la materia è parte sostanziale, e qualificante, delle sue opere. https://www.bellettinicoletta.it SHOW-ROOM Via Farini 63/a 43121 PARMA – ITALY

  • CARLO FERRARI - L'ultimo ghiaccio. Pittore e poeta. Artista conosciuto per i suoi GHIACCI. Iceberg e paesaggi polari s trasformano in OPERE D'ARTE.

  • Arte e musica in sinergia. Primi Artisti selezionati per il progetto NONFINISCONOLEFAVOLE (ideato da Adolfo Zizza in collaborazione con l'Archivio Monografico dell'Arte Italiana) parte 1: ALEXANDR - VITTORIO RAINIERI - NORA FERRIANI - ANGELA MARRUSO - NOEMI BOLZI - CARLA DI LASCIO - LUCIANA FUSARI - G. GERMINIASI - MARIATERESA GIURIATI - ROBERTA CORAL - LUCIANO CANTONI - CLAUDIA TINTORRI- PEDRO (Pedretti Marisa) - IVI - LAURA CASAGRANDE - SBERNI - MARIA GRAZIA PASSINI - KEKI - PIETRO TAGLIABUE - ELENA VERNAZZA - PAOLO VESCOVINI - CLARA GHELLI - BILON - MAURA SALSI - SONIA ZUIN - SALVATORE TEDDE - FRANCESCO ZACCHI - LA K RAMA VIOLETTA - CHICCHI.

  • "Il piacere del dipingere" collettiva di pittura, inaugurazione sabato 26 settembre ore 17:30 26 settembre/13 ottobre 2020, sala mostre OF Orsoline, Fidenza (PR). In mostra le opere di Fabio Benassi.


Tutte le novità sul mondo dell'Arte

Pittore | Tanduo Simone

Tanduo Simone nasce a Mira (Venezia) opera in Veneto nella specifica di Corrente figurativa .

Per Informazioni: simone.tanduo@gmail.com
Stampa: Genera PDF per la stampa

Le opere di Tanduo Simone

Il ritorno di Tanduo Simone
Riconoscimento dell'angoscia di Tanduo Simone
Discobolo di Tanduo Simone
La Pietà di Tanduo Simone
Pierot di Tanduo Simone
Pensare per non dimenticare di Tanduo Simone
Biografia
|
Critiche
|
Mostre
|
Informazioni
Simone Tanduo influenzato dal paesaggio rivierasco, principalmente dalle ville, dagli argini, dalle barche, dal ricordo della trattoria del nonno, sviluppa, già dall’infanzia, una predisposizione per il disegno che lo conduce alla realizzazione di opere d’arte singolari che conquistano il mercato dell’arte contemporanea. L’artista matura un suo concetto fondamentale: l’arte è forma, colore e segno, descrive ed esprime l’idea sul mondo: la forma artistica diventa la creazione della ricerca sulla personalità, un’interpretazione del pensiero dal quale si sviluppano continue strade e diramazioni verso orizzonti futuri. 
 
Pensiero dell'artista: "Sei sempre artista della tua vita "Voglio qualcosa che aiuti i miei pensieri, le mie idee, i miei sentimenti voglio un siero, da iniettarlo nel pensiero e scoprire cosa mi manca, chi sono, dove sono e sopratutto chi sarò." Simone Tanduowww.tanduosimone.eu
 
Guarda il video delle opere dell'artista Tanduo
 
Simone Tanduo frequenta l’istituto Statale d'Arte di Venezia, nella sezione Architetture ed Arredamento, successivamente frequenta l'Accademia di Belle Arti di Venezia nella sezione di Scenografia. Oggi lavora come impiegato in una multinazionale, le sue opere sono create ne tempo libero.
Tramite differenti fasi di ricerca, sviluppa un percorso artistico che lo conduce verso la scoperta di una creatività che gli permette di realizzare opere pittoriche dalle caratteristiche originali.
Inizialmente Tanduo si dedica al perfezionamento del disegno sviluppando una rappresentazione tecnica ispirata dalla geometria descrittiva per giungere oggi ad un’espressione pittorica che ricerca ed analizza il susseguirsi del pensiero umano.
Dalla pittura ad olio, che genera una consistenza materica dalla particolare valenza espressiva e dall'ambientazione metafisica, all'uso della china e dell'inchiostro che l'artista Tanduo utilizza con maestria realizzando composizioni dalle varietà di forme espressive singolari.
L'arte di Tanduo costituisce una fusione di disegno e pittura, la combinazione dei tratti precisi e morbidi, finemente disegnati, donano all'opera un particolare fascino visivo, così come finissime velature cromatiche trasparenti ed incisive catturano l'essenza del soggetto.
Le sue opere sono esposte in mostre personali e collettive, sono pubblicate su annuari e riviste d’arte, ricevono premi e segnalazioni di rilievo.
Una maturazione pittorica che passa dal disegno puramente tecnico sino alla graduale espressione con la pittura, (decisiva fu la visione "live" delle "Bagnanti" di Picasso al Peggy Guggenheim Museum).

"La barsita" - 1996

olio e china su carta - cm 50x70

Le creazioni di Simone Tanduo seguono graduali passaggi: 
- “l’incubamento” che è la fase (più confusionale) d’ispirazione.
- “la bozza” che è l’incubamento materializzato su carta;
- “la creazione” che è l'esplosione materiale di tutti i suoi pensieri (e che nella maggior parte dei casi è sempre diversa dall’idea iniziale).
Per la realizzazione delle sue oepre Tanduo si ispira al cubismo, al futurismo ed anche alla pittura metafisica fino a giungere alle correnti pittoriche moderne.
La  ricerca di una sua tecnica artistica diventa principio per ogni sua opera: “ l’originale non è colui che non imita nessuno, ma che nessuno può imitare”.
Simone Tanduo scrive versi poetici, scritti di carattere filosofico che affianca alle sue opere.

"La solitudine"
La solitudine è il vivere
solo,
è essere solo;
la solitudine è non
essere accettati
non essere amanti;
la solitudine è vuoto è
deserto, silenzio nero
profondamente buio;
non è spiegabile a 
sufficienza.
La solitudine è una
sensazione ad effetti
devastanti,
più della morte;
perché la solitudine è
morte."
Simone Tanduo


"E' l'ora"
E' l'ora di prendere la
malinconia e gettarla
nel cassetto dei ricordi,
l'ora successiva sarà
di prendere la tenacia,
iniettarla in endovena
così da poter riuscire a 
sorreggere il peso del
cassetto stesso.
Simone Tanduo


"Solitudine" - 1996
olio su carta - cm 50x70

"Non ti passa mai" - 1997

olio su tela - cm 50x60

"Innalzamento del Menhir all'orizzonte" - 1996

olio su compensato - cm 56x30
 
"Nudi" - 1996 - collezione privata

olio su tela - cm 100x70
 
 

Archivio Arte Italiana Vernissage - Pittori Emergenti - PI: 02898650136 - Privacy policy & cookie law | Creative Studio